Mondo Perito

Ad ognuno la sua “sindrome di Ponzio Pilato”

Avevo deciso di non parlarne e lasciar correre in rispetto a chi si lava via quel senso di colpa per pochi sesterzi

Il lavoro mi riempie la scrivania di faldoni e devo portare il cane fuori per i suoi bisogni, ma le circostanze alla fine mi obbligano a buttar giù qualche riflessione.

E così, dopo l’ennesima risposta del collega di turno: “io ho fatto solo le fotografie per il collega Ponzio” oppure “ho eseguito la perizia (in subappalto) per conto del perito Pilato”, e ancora “la compagnia mi obbliga ad indicare il valore commerciale del veicolo preso da discount car o topolino car”, e così via, non ho potuto fare a meno di esprimere il mio pensiero.

Partiamo da un “Regolamento Consap” il n. 1 del 23 ottobre 2015. Leggendo i diversi articoli che regolano l’attività di Perito Assicurativo, evitando in questa sede di analizzare le carenze a suo interno, mi soffermerò a due articoli specifici.

Il primo è l’art. 2 comma 3 (Ambito di applicazione) che recita così: “In caso di delega dell’incarico, è necessario che il perito delegante ottenga l’accettazione della delega da parte del soggetto committente”.

Il secondo è l’art. 5 comma 1 (Regole di comportamento dei periti) che recita così: “Nell’esecuzione dell’incarico i periti debbono attenersi ai principi di diligenza, correttezza, trasparenza e professionalità, conformando altresì la propria condotta a criteri di imparzialità”.

Ponzio Pilato passò alla storia per quel gesto memorabile e sempre attuale del “Me ne lavo le mani”! Viceversa, consiglierei ai colleghi periti di rispettare quell’articolino 2 comma 3 che poi si completa con l’altro articolino, il numero 5.

Un piccolo passo che vi farà sicuramente umani con la U maiuscola prima ancora di professionisti!

Poi se volete continuarvi a lavarvi le mani, posso comprendere. Il gesto vi da un senso di freschezza e libertà. Vi fa sentire appagati, soddisfatti più di un orgasmo, lasciandovi sereni e nella pia illusione che anche la vostra coscienza può dormire sonni tranquilli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.